Project Description

Finalista Premio G. Tabò 2016

Post

Nel 2013 sono sopravvissuta ad un grave incidente stradale. Così vicina alla morte, la realtà a cui faticosamente mi stavo adattando è cominciata a scivolarmi tra le dita. Alla disgrazia seguirono interventi chirurgici, mesi di limitazioni fisiche, una separazione, il ritorno e l’aggravamento di nevrosi e crisi d’ansia. Poco prima dell’incidente avevo trovato nella mia casa di famiglia il testo di un insegnante che mi descriveva quando a sette anni ero una studentessa esemplare. Lo sono tuttora nella mia vita adulta.

Tuttavia, nonostante il parere degli altri, i miei limiti, la vergogna e l’ansia ancora pullulano dentro di me. Ho cominciato a scattare le prime fotografie come incantesimo per trasformare la paura in un’immagine estetica. L’incidente ha portato il mio lavoro ad una battuta d’arresto. La mia mente si stava riempiendo di ricordi frammentari, di dettagli distaccati e taglienti. La mia stessa fisicità e il dolore divennero una fonte di immagini, nel tempo sempre più consistenti e fisiche.

Bio

Marta Zgierska è nata 1987 a Lublino, in Polonia.
Ha conseguito il MFA in Fotografia (The Leon Schiller National Film, Television and Theatre School), il MA in teatro e il MA in Giornalismo. Vive a Varsavia, dove sviluppa i suoi progetti artistici. Si interessa di studi sul trauma e sui processi di isolamento. Il suo lavoro è stato esposto alla Esther Woerdehoff Gallery (Parigi, Francia), al Circulation(s) Festival (Parigi, Francia), a Photokina (Colonia, Germania), a Malmo Fotobiennal (Svezia), a Fotofestiwal (Lodz, Polonia). Nel 2015 è stata nominata una delle Top 50 Emerging Talents di Lens Culture. Nel 2016 ha vinto uno dei premi fotografici più prestigiosi, il Prix HSBC pour la Photographie, nonché il Kolga Tbilisi Photo Award e il Reminders Photography Stronghold Grant.

www.martazgierska.com

Inaugurazione
Venerdì’ 10 giugno 2016 alle 18,00

Luogo
Controchiave – Via Giuseppe Libetta, 1 – Roma

Orari
Lun – Sab: 16.00 – 20.00
Dom: chiuso

Mappa